Certificazione energetica APE per la compravendita

Roma e provincia

Immobili residenziali, commerciali e speciali

Certificazione APE | Attestato di prestazione energetica

La certificazione APE è un attestato di prestazione energetica, necessario ed obbligatorio come allegato ai contratti di affitto, nelle compravendite e nei passaggi di proprietà in generale. Il certificato ha sostituito le vecchie certificazioni energetiche ACE.

Il certificato APE non è necessario per tutti gli immobili ed esiste una ampia casistica di immobili accessori non soggetti all’obbligo, quali ad esempio i box e le autorimesse.

L’APE viene emesso ed asseverato da un tecnico certificatore, a seguito di verifica delle prestazioni energetiche di una o più unità immobiliari. Consente di indicare “il consumo energetico” o la prestazione di un immobile, classificandolo in una classe dalla A4 alla G. La G rappresenta la classe inferiore, caratterizzata da un indice di prestazione energetica globale (EPgl) maggiore, quindi un immobile che ha dei consumi energetici globali maggiori, mentre la Classe A4 (edifici NZEB) rappresenta la classe maggiore, quindi un immobile a consumo quasi zero | Certificatore Abilitato ING. PETROVAI .

Affinché il certificato sia valido è necessario il sopralluogo, l’assenza di conflitti di interesse, la corretta elaborazione dell’attestato e la sua registrazione in Regione. L’elaborato registrato è utilizzabile ai fini di legge.

Per quali immobili non è necessario il certificato APE?

Di seguito un elenco di casi in cui un immobile può evitare di allegare il certificato APE Attestato di Prestazione Energetica, nei contratti e negli atti che lo riguardano, quali le compravendite o l’affitto:

  1. Tutti gli edifici adibiti a luoghi di culto

  2. Qualsiasi manufatto che non possa essere definito “edificio”, come può essere il caso dei capanni per gli attrezzi, le piscine, i gazebo, ecc.

  3. I manufatti “marginali”, come legnaie, portici, ecc.

Sono esclusi i fabbricati :

  1. agricoli non adibiti a residenza e sprovvisti di impianti di climatizzazione.

  2. allo stato di scheletro strutturale, quindi privi delle di parti dell’involucro edilizio.

  3. al rustico, quindi privi di serramenti, rifiniture e impianti tecnologici.

  4. isolati con una superficie utile inferiore ai 50 mq

  5. che non devono garantire comfort abitativo, perché di servizio e non destinati a permanenza prolungata di persone (garage, locali tecnici, locali caldaia, stalle, cantine, depositi, ecc.).

  6. adibiti a garage, autorimesse, depositi auto, ecc.

  7. collabenti, i ruderi e quelli abbandonati

  8. industriali e artigianali particolari, che vengono riscaldati per esigenze particolari (serre) o climatizzati tramite la combustione di reflui del processo produttivo, che altrimenti, non potrebbero essere impiegati in altro modo.

Certificato APE in originale cartaceo o firmato digitalmente?

L’attestato di Prestazione Energetica fornito al notaio, deve essere o un originale firmato e timbrato, pagina per pagina dal Tecnico Asseverante, o un originale firmato digitalmente e trasmesso per posta PEC. La condizione è necessaria per garantire valore legale all’attestato.

Chi deve richiedere il certificato APE e sostenerne la spesa?

L’APE è un obbligo del proprietario o dell’avente titolo, che intende vendere o locare l’immobile. E’ quindi suo compito provvedere a contattare un Tecnico e sostenere la relativa spesa. E’ inoltre tenuto a fornire copia all’affittuario/locatario.

Qualora sia necessario per una compravendita, perfezionato l’atto di passaggio di proprietà, l’Attestato di Prestazione Energetica dal notaio, passa al nuovo proprietario, che ne può disporre secondo i limiti di legge entro la data di scadenza residua.
L’attestato di Prestazione Energetica è univoco per ogni immobile, e non si riferisce al nominativo del proprietario.

Servizio di certificazione APE

Per richiede una certificazione energetica APE compilate brevemente il modulo “PREVENTIVO“. Otterrete una mail di conferma all’indirizzo email da voi indicato. In seguito vi verrà inoltrato un preventivo per l’APE ed un contatto diretto con il tecnico.

  • Il costo parte da 75 € tutto incluso, per gli appartamenti fino a 100 mq entro il GRA.
  • APE di immobili residenziali e commerciali, di una certa complessità impiantistica ed estensione potrebbero discostarsi leggermente dall’importo indicato.
  • Gli APE in Provincia di Roma, prevedono un surplus di onorario in relazione alla distanza dell’immobile da Roma o alla difficoltà di raggiungere l’immobile per il sopralluogo.
  • Il procedimento include, sopralluogo e misurazione , elaborazione dei calcoli, firma e timbro dell’ingegnere, trasmissione e registrazione in REGIONE.
  • In seguito l’APE è utilizzabile per qualsiasi scopo a norma di legge.
2020-09-12